5 principali vantaggi del parco solare di Akernia

5 principali vantaggi del parco solare di Akernia

Autore: Dr. Lorenc Gordani

Consulente legale sulle questioni energetiche in Albania

di akernia da lorenc gordani solare di akernia da lorenc parco solare di akernia da del parco solare di akernia vantaggi del parco solare di

Il panorama del settore energetico albanese ha visto recentemente il lancio di un’importante gara internazionale per la costruzione di un impianto solare con una capacità installata di oltre 50 MW nell’area di Akërnia (Valona). Una gara che, come in pochi casi fino a qui, ha attirato l’attenzione d’oltre 30 compagnie internazionali, e il riscontro reale del quale lo avremo il 17 settembre 2018, dove sarà eseguita la valutazione presso il Ministero dell’Energia. Per questo motivo, in questa analisi cercheremo di concentrarci sui benefici che questo progetto presenta dal punto di vista delle compagnie interessate ai progetti fotovoltaici.

A tale riguardo, si può riportare che già nella prima fase del concepimento, per la prima volta è stato lanciato un progetto come offerta internazionale “tender per capacità”. In realtà, la competizione c’è sempre stata, almeno per le concessioni in idroelettrico dalla loro prima generazione nei inizi del 2000, ma in questo caso si tratta di cambiamenti inerenti rispetto al passato. Vale a dire, il progetto non viene fornito come una proposta non richiesta di una società privata che riceve un bonus che lo “proietta” come potenziale vincitore, ma tutto è preparato nel pacchetto dall’autorità pubblica, dando così il massimo supporto per gli investitori interessati.

Per quanto riguarda il progetto, facendo riferimento alle principali caratteristiche che riguardano direttamente un investitore, i suoi vantaggi sono legati al sito selezionato con una radiazione solare dai più alti d’Europa per un potenziale di oltre 1600 kWh/m2. Inoltre, per quanto riguarda la posizione geografica, essendo situato in una zona lontana dalle altre principali fonti e con grandi prospettive di aumento della domanda di energia, essa offre un’opzione di fornitura diretta molto buona, evitando perdite elevata di rete della distribuzione.

La gara prevede per la prima volta non solo la selezione del vincitore, ma anche il supporto che verrà concesso per 15 anni. Quindi, la tariffa della vendita dell’energia prodotta, gli sviluppatori lo determineranno in una certa misura essi stessi, entro il limite di 100 Eur/MWh. Supporto garantito con un PPA preliminare, espresso in una valuta forte, che, incluso nel contratto di costruzione del progetto PV, lo rende, dipeso anche dal piano di business presentati, direttamente finanziabile dalle banche (c.d. bancable). Elettricità prodotta che sarà venduta direttamente allo borsa dell’energia senza passare attraverso l’OSHEE, il che aiuta anche ad aprire il mercato e offre un’opportunità d’oro per le aziende ad diventare attori importanti nel mercato dell’energia.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, il parco solare sarà collegato direttamente a una delle “autostrade” del sistema di trasmissione albanese (l’anello del sud da 110 kV), rendendo la trasmissione di energia attraverso la regione molto pratica. Inoltre, la procedura offre un maggiore sostegno agli investitori, dove, come mai prima d’ora, sono stati istituiti un fondo specifico e scadenze ben definite, compresi i pagamenti di interessi per i pagamenti in ritardo, e così via.

Inoltre, la tecnologia solare è considerata da tutte le istituzioni internazionali che supportano il settore come EBRD, Segretariato di Energia, IRENA, ecc., come la migliore tecnologia per diversificare la produzione futura nel Paese. Un altro fatto che crea un clima di business molto favorevole, considerando le dimensioni dell’impianto di oltre 50 MW, il che renderà sicuramente questo progetto attraente per molte aziende internazionali del fotovoltaico.

Per tutto quanto, qui, anche se molte altre considerazione come raccomandazioni come da sempre permangono, ci si augura che dallo scrutinio delle offerte, il 17 settembre 2018 presso il Ministero dell’Energia, si esce con qualche offerta positiva. La quale ricordiamo poi passera tramite alla fase altrettanto, se non di più delicata, della negoziazione e finalizzazione del contrato di sviluppo del progetto. Il tutto non sarà, breve come si pensa, ma ogni strada si inizia sempre con il primo passo.

Questo articolo si basa in gran parte sull’intervista “L’ultimi sviluppi dei fotovoltaici e il parco solare nell’area di Akernia“, concesso per la trasimissione “Parlare” di Omer Saraci, il 4 settembre 2018.

Nota: I diritti e l’opinione espresse in questo articolo appartengono al suo autore. Nonostante tutti gli sforzi compiuti per garantire l’accuratezza di questa pubblicazione, quanto qui non intende fornire consulenza legale in quanto le singole situazioni possono differire e dovrebbero essere discusse con un esperto. Per qualsiasi consulenza tecnica o legale specifica sulle informazioni fornite e argomenti correlati, si può contattare attraverso l’indirizzo e-mail “lorenc_gordani@albaniaenergy.org”.

Most Read Publications

Most Visit Section

2,147,483,647 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies. By continuing to use this site, you accept our use of cookies. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: